Flat View
Visualizza per anno
Visuale mensile
Visualizza per mese
Weekly View
Visualizza per settimana
Daily View
Visualizza oggi
Search
Cerca

JSB – Come Bach - Primo studio di Lavoro Nero Teatro

Giovedì 20 Settembre 2012, 19:30
a Venerdì 21 Settembre 2012

stampa retro

Johann Sebastian Bach è il padre incontestato della musica occidentale. Non è più un uomo, è un monumento. Eppure in vita, per quanto apprezzato, rimase un musicista tra gli altri e faticò parecchio per guadagnare il proprio spazio.

Con JSB vogliamo rompere il freddo marmo monumentale per ritrovare l’uomo in carne ed ossa. Il bambino che rimane orfano e viene preso in carico dal fratello maggiore. L’adolescente che marcia per 400 km per potersi guadagnare un’istruzione. Il vorace giovinetto che tutto ascolta, tutto legge, tutto apprende. E poi il giovane virtuosissimo organista, l’innamoramento, il matrimonio, i figli, la prigionia…

La vita di Bach è un romanzo d’avventura e la sua ineguagliabile musica assume nuovi significati quando impariamo a conoscere chi la ha scritta.

Con la ricostruzione teatrale dei primi 35 anni di vita di Bach. E con una prassi esecutiva della sua musica filologica ed appassionata. Lavoro Nero Teatro delinea i contorni di un’artista dal carattere forte e appassionato, un’artista che non molla mai e che sempre è costretto a combattere. Di un artista che ci assomiglia, insomma. Noi COME BACH.

Cristiano Nocera e Johanne Maitre

 

Ore 19.30 aperitivo

Ore 21.00 COME BACH – primo studio.

Ore 21.45 Teatro Coppola e Lavoro Nero Teatro incontrano il pubblico.

 

Il progetto “Come Bach” della compagnia Lavoro Nero Teatro è la prima produzione originale targata Teatro Coppola.

Ci siamo chiesti: come facciamo a produrre uno spettacolo se non abbiamo i soldi per farlo ?

Ci siamo risposti: chiediamolo al pubblico ! Facciamogli vedere come nasce uno spettacolo. Chiediamogli di aiutarci a fare in modo che questo possa avvenire.

Se il Teatro Coppola è sempre più bello è grazie all’aiuto di chi ci crede e di chi ci sostiene. Di chi ci ha donato soldi, tempo, materiali, competenza. Ed è per questa ragione che il teatro Coppola è il teatro dei cittadini !

Vogliamo che sia lo stesso per le nostre produzioni. Vogliamo che siano Produzioni dei cittadini. Vogliamo cioè che i cittadini possano seguire il progetto nel suo sviluppo ed eventualmente aiutarlo ad arrivare a compimento.

Giorno 20 e 21 Settembre presenteremo un primo studio del progetto “Come Bach”. Invitiamo i cittadini a venire a vedere ed ascoltare quello che il clavicembalista Enrico Dibennardo, l’oboista Johanne Maitre e l’autore Cristiano Nocera hanno prodotto nella loro prima settimana di lavoro. Li invitiamo a discutere con noi e con la compagnia del nostro ambizioso progetto.

L’anno scorso abbiamo creato dal nulla un teatro nel cuore della città di Catania.  Quest’anno vogliamo creare dal nulla degli spettacoli che siano il cuore del Teatro Coppola.

Ma per farlo, quest’anno come l’anno scorso, abbiamo bisogno dei nostri concittadini.

 

Visite : 929

 

 

 

indietro

logo no muos niscemi