Non far pagare un biglietto d'ingresso

Non far pagare un biglietto d'ingresso non significa che non si stia lavorando. Al contrario, arte e cultura necessitano di tanto lavoro e di tante diverse professionalità. Noi stiamo cercando di strappare questo lavoro e queste professionalità allo stato di merce in cui sono stati ridotti da una pratica impunita del profitto. Lasciare un contributo volontario, in base alle possibilità di ognuno, vuol dire condividere il valore di uno spettacolo, vuol dire valutare da soli il rispetto che questo lavoro merita. Acquistare un biglietto è pagare della merce. Sostenere liberamente l'arte e la cultura vuol dire esserne responsabili in prima persona.

logo no muos niscemi